Questo sito contribuisce alla audience di

Truffaldino

maschera della Commedia dell'Arte con carattere di secondo Zanni, variazione pertanto di Arlecchino, ma con una più spiccata tendenza al raggiro, alla truffa. Introdotto nel 1620 dalla Compagnia degli Accesi, conobbe nel Settecento grande fortuna a opera di Antonio Sacco.

Media


Non sono presenti media correlati