Questo sito contribuisce alla audience di

Tudor

famiglia reale inglese che regnò dal 1485 al 1603. Capostipite fu Owen (m. 1461), gentiluomo di origine gallese, il quale divenne l'amante (o sposò segretamente) di Caterina di Valois, vedova di Enrico V. Decapitato durante la guerra delle Due Rose, lasciò il figlio Edmondo (1430-1456), padre a sua volta di Enrico VII (1457-1509) conte di Richmond che insorse contro lo zio Riccardo III, e nel 1485 lo sconfisse e uccise nella battaglia di Bosworth. Proclamato re dal Parlamento pose fine alla guerra delle Due Rose. Dei suoi figli il primogenito Arturo (1486-1502) morì sedicenne dopo avere sposato Caterina d'Aragona, ultimogenita dei re cattolici di Spagna; il secondo Enrico VIII(1491-1547) succedette al padre nel 1509. A questi risale, per il mancato annullamento del suo matrimonio da lui chiesto al papa, il distacco (1534) della chiesa d'Inghilterra da Roma. Dai suoi sei matrimoni ebbe solo due figlie e un maschio, che cinsero tutti la corona: Edoardo VI (1537-1553) morì sedicenne e sotto il suo regno il reggente aggravò la crisi religiosa: Maria I (1516-1558) detta la Cattolica (o la Sanguinaria) tentò invano di restaurare il cattolicesimo; con Elisabetta I (1533-1603), che portò l'Inghilterra al rango di potenza di primo ordine, morta nubile, si estinse la famiglia. § Delle due figlie di Enrico VII, Margherita (1489-1541) sposò Giacomo IV Stuart re di Scozia e fu madre di Giacomo V (1512-1542); questi generò Maria Stuart(1542-1587), regina di Scozia, il cui figlio Giacomo VI nel 1603 ereditò la corona inglese. Dall'altra figlia Maria (1496-1533) discese Giovanna Grey (1537-1554), sua nipote ex filia, che alla morte di Edoardo VI fu proclamata dai protestanti regina d'Inghilterra contro Maria la Cattolica ma, sconfitta e fatta prigioniera, fu decapitata. Da una sorella di Giovanna Grey discese William Seymour (1588-1660), che in prime nozze sposò Arabella Stuart (m. 1615) cugina di Giacomo VI; contrapposta a lui come erede al trono d'Inghilterra, morì prigioniera nella Torre di Londra. I sovrani di questa dinastia colpirono duramente la grande feudalità inglese già decimata dalla guerra delle Due Rose e, appoggiandosi sul consenso del crescente ceto medio, ressero il Paese da sovrani assoluti.

Media


Non sono presenti media correlati