Questo sito contribuisce alla audience di

Tugan-Baranovskij, Michail Ivanovič

economista russo (1865-1919). Fu professore di economia politica a Pietroburgo e a Kijev. Teorico di formazione marxista, sviluppò poi la sostanza del suo pensiero su linee più conservatrici. Storico di rilievo, scrisse un'apprezzata storia del capitalismo industriale in Russia (1898) e un saggio sullo sviluppo storico del socialismo moderno (1906). Il suo nome è soprattutto legato alla teoria delle fluttuazioni economiche: in un'opera sulle crisi industriali in Inghilterra (1894) egli individuò l'origine del processo recessivo nell'insufficienza di risparmio che impedisce di produrre la quantità di beni strumentali necessaria a mantenere l'equilibrio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti