Questo sito contribuisce alla audience di

Turenne, Henri de la Tour d'Auvergne, viscónte di-

maresciallo di Francia (Sedan 1611-Sassbach 1675). Apprese l'arte militare al servizio dei Nassau e nel 1630 ebbe da Richelieu il comando di un reggimento e il grado di colonnello. Scese la prima volta in Italia con Caumont de la Force e si batté a Casale; poi, maresciallo di campo (1635), combatté a Landrecies, a Breisach, a Maubeuge e collaborò alla presa di Torino (1640). Nel 1643 ebbe il titolo di maresciallo di Francia e due anni dopo, unitamente a Condé, riportava sugli imperiali la bella vittoria di Nördlingen. Seguì (1646-47) la celebre campagna di Baviera, che impressionò per rapidità e audacia e che si concluse dopo la vittoria di Sommershausen (1647) con la richiesta di pace da parte dell'elettore. Rientrato a Parigi come un trionfatore, si schierò dalla parte dei principi contro Mazzarino. Battuto a Rethel (dicembre 1650), si prese la rivincita nel 1658 quando, al termine di una lunga e difficile campagna, batté gli Spagnoli alle Dune. Stese poi con Louvois i piani della guerra di devoluzione (1667-68) e in pochi mesi s'impadronì delle Fiandre francesi. Al comando di un'armata durante la guerra d'Olanda (1672-78), perì in uno scontro con gli imperiali di Montecuccoli, a Sassbach.

Media


Non sono presenti media correlati