Questo sito contribuisce alla audience di

Turpan Pendi

area depressionaria (tocca i -154 m) della Cina nordoccidentale, nel Sinkiang-Uighur (Regione del NW), ai piedi del versante orientale del Tien Shan. Seconda depressione della Terra dopo il Mar Morto, è una delle regioni più calde e aride della Terra: a Turpan si registrano una temperatura media di 33 ºC in luglio e 20 mm di precipitazioni annue. Nelle oasi si coltivano cereali, cotone e vite. I centri principali sono Turpan, al margine settentrionale della depressione, e Toksun. § Posta sull'antico percorso nord della Via della Seta, comprende varie località ricche di monasteri e santuari del buddhismo, costruiti in mattoni o tagliati nella roccia, oltre a testimonianze della pittura e della scultura di composita matrice culturale. Tra il sec. I a. C. e il sec. XV d. C. la regione subì varie dominazioni politiche (cinese, tibetana, uigura) e fu percorsa da diverse correnti religiose (buddhismo, manicheismo, nestorianesimo, fino all'avvento dell'Islam nel sec. XV) che lasciarono ricche testimonianze artistiche nella capitale Turpan e in altre località (Sangim, Bezeqliq, Murtuq, Buyaliq, Yar, Lanğin ecc.), con prevalenza di quella buddhista ispirata a convenzioni estetiche della civiltà cinese T'ang nell'incontro con elementi della tradizione iranica, della scuola del Gandhara e delle culture delle steppe.

Media


Non sono presenti media correlati