Questo sito contribuisce alla audience di

Ugo Capéto

re di Francia (m. 996). Fondatore della dinastia dei Capetingi, succedette (956) al padre Ugo il Grande, come conte di Parigi e duca dei Franchi, e divenne potente ministro di re Lotario. Sollecitò l'amicizia dell'alto clero e di re Guglielmo d'Aquitania e alla morte (987) di Luigi V, re di Francia, Adalberone, arcivescovo di Reims, sostenne la sua candidatura nell'assemblea dei feudatari a Noyon, in luogo del carolingio Carlo di Lorena, e lo incoronò a Reims. Durante il suo regno continuò a lottare con i rivali tradizionali (il conte di Chartres e il vescovo di Laon) e si oppose al papato di Giovanni XV.

Media


Non sono presenti media correlati