Questo sito contribuisce alla audience di

VGA

acronimo dell'inglese Video Graphics Adapter, standard grafico per la visualizzazione di immagini di 640 x 480 punti sullo schermo dei computer con un massimo di sedici colori, introdotta da IBM nel 1987 per i computer della serie PS/2 e diffusasi in breve nelle schede video dei computer a standard industriale.In tempi successivi, lo standard VGA è stato soppiantato da altre modalità video, che hanno permesso prima di impiegare un maggior numero di colori per ogni punto e poi di avere un maggior numero di punti contemporaneamente visualizzabili sullo schermo. Vengono utilizzati per esempio valori standard di 800 per 600 punti (ottimali per un monitor da 15 pollici), 1024 per 768 punti (valido per la visualizzazione su monitor da 17 pollici), 1200 per 1024 punti, 1600 per 1200 punti e anche valori superiori su monitor di grandi dimensioni e per applicazioni particolari. Pur essendo diverse tra loro, queste modalità hanno preso il nome di Super VGA (abbreviato in SVGA), per estensione etimologica dello standard VGA originario. Nonostante il notevole numero di anni trascorsi dalla sua introduzione, lo standard VGA viene ancora utilizzato come una modalità video di base, in particolare all'avvio, prima che venga attivata la modalità impostata con il device driver della scheda video realmente installata nell'unità centrale. Viene utilizzata inoltre anche in situazioni nelle quali il sistema operativo non è perfettamente in funzione e si sta eseguendo attività di manutenzione del sistema, come nella cosiddetta “modalità provvisoria” di Windows.

Media


Non sono presenti media correlati