Questo sito contribuisce alla audience di

Valènte

(latino Flavíus Valens). Imperatore romano d'Oriente (Cibalae, Pannonia, ca. 328-Adrianopoli 378). Fu associato nell'impero nel 364 dal fratello Valentiniano I, che gli affidò l'Oriente. Seguace dell'arianesimo, dovette fronteggiare la rivolta di Procopio che vinse e uccise nel 366. Più tardi combatté i Visigoti impegnandoli a non oltrepassare il Danubio. Negativi furono invece i risultati nella lotta con i Persiani per la supremazia sull'Armenia. Fu battuto e ucciso ad Adrianopoli dai Goti. Politico avveduto, cercò di mitigare la pressione fiscale; favorì l'arruolamento dei barbari e aprì loro le frontiere.

Media


Non sono presenti media correlati