Questo sito contribuisce alla audience di

Valdèrice

comune in provincia di Trapani (10 km), 240 m s.m., 52,96 km², 11.374 ab. (valdericini), patrono: Cristo Re (prima domenica di agosto).

Centro situato alle pendici orientali del monte San Giuliano. Sorto nel Settecento, fino al 1958 si chiamò Paparella-San Marco, quando assunse il nome attuale con riferimento alla sovrastante Erice.§ La secentesca chiesa di Nostra Signora della Misericordia conserva una tela di Andrea Carreca. Nell'abitato si trovano alcune residente gentilizie ottocentesche, tra cui le ville Adragna, Elena, Pilati e Betania. In località Bonagia restano alcune incisioni del Paleolitico superiore, una torre di guardia del sec. XV (che ospita il Museo del Mare, dedicato soprattutto alla pesca e alla lavorazione del tonno) e la celebre tonnara, esistente già nel Cinquecento, restaurata e adibita ad albergo.§ Nell'agricoltura prevalgono le coltivazioni di viti, olivi, cereali, ortaggi, agrumi; sono praticati la pesca, l'allevamento bovino, ovino e caprino, l'apicoltura (miele) e la floricoltura. L'industria è attiva nei settori oleario, del mobile, dei materiali da costruzione (bitumi, calcestruzzo e cemento) e della lavorazione del marmo e della pietra calcarea.

Media


Non sono presenti media correlati