Questo sito contribuisce alla audience di

Van't Hoff, Jacobus Henricus

chimico olandese (Rotterdam 1852-Steglitz, Berlino, 1911). È considerato uno dei fondatori della stereochimica. Al fine di spiegare le due forme isomeriche dell'acido tartarico e altri casi di isomerismo ottico, propose nel 1874, contemporaneamente a J.-A. Le Bel, l'ipotesi del carbonio tetraedrico asimmetrico. In seguito svolse studi sull'affinità chimica, sulla cinetica delle reazioni e con l'applicazione di concetti termodinamici allo studio degli equilibri chimici determinò il rapporto tra costante d'equilibrio e temperatura (equazione o isocora di Van't Hoff). Svolse inoltre indagini sulle soluzioni diluite, mettendone in luce l'analogia con i gas e introducendo il concetto di pressione osmotica. Gli fu attribuito il primo premio Nobel per la chimica nel 1901.

Media


Non sono presenti media correlati