Questo sito contribuisce alla audience di

Vega (astronautica, Italia e Francia)

piccolo vettore spaziale in sviluppo a opera dell'Agenzia Spaziale Europea e in cui l'Italia è tra i principali interessati attraverso l'Agenzia Spaziale Italiana e attraverso la FIAT Avio dal punto di vista industriale. Per la sua realizzazione, in Italia è stata costituita la società ELV. Dopo numerose revisioni del progetto, quello approvato per la realizzazione consiste in un razzo con caratteristiche flessibili e poco costoso, in grado di portare in orbita piccoli satelliti, in coppia o a grappolo. Il lanciatore ha quattro stadi (tre a combustibile solido, più un modulo propulsivo con propellente liquido), una massa di 128 t al decollo, è alto 30 m e ha una capacità di carico utile pari a 1500 kg in orbita polare a 700 km di quota. è destinato a essere il precursore di una nuova gamma di vettori flessibili: assemblando gli stadi in combinazioni diverse si possono realizzare lanciatori di diverse capacità. Per quanto riguarda la realizzazione del vettore, Francia e Italia hanno raggiunto un accordo sul motore multiruolo P-80, che potrà essere utilizzato sia come primo stadio per , sia come secondo per i tipi Ariane o come booster. Il P-80, motore a combustibile solido realizzato completamente in materiali compositi e con la tecnica del filament winding, grazie al peso ridotto consentirà di ridurre anche i costi di lancio di Ariane 5, incrementandone contemporaneamente le prestazioni.

Media


Non sono presenti media correlati