Questo sito contribuisce alla audience di

Velino

fiume (lunghezza 90 km; bacino 2238 km²) del Lazio (provincia di Rieti) e dell'Umbria (provincia di Terni), tributario del mar Tirreno. Si forma presso Cittareale dall'unione di alcuni rami sorgentiferi che scendono dal monte Pizzuto, e scorre verso SSW entro una stretta valle (gole del Velino) lambendo a E il gruppo del Terminillo, fino ad Antrodoco, allargandosi poi nel suo corso verso W e NW, in una serie di conche intermontane più o meno ampie. Dopo aver bagnato Rieti e ricevuto da sinistra le acque del torrente Peschiera e dei fiumi Salto e Turano e da destra l'apporto del lago di Piediluco, precipita da sinistra nel fiume Nera, affluente del Tevere, con la grandiosa cascata delle Marmore (ca. 165 m). In prossimità della confluenza, il corso del fiume è stato deviato per ottenere energia idroelettrica, per cui solo nel fine settimana le sue acque sono incanalate entro il suo letto naturale dando luogo alla cascata.

Media


Non sono presenti media correlati