Questo sito contribuisce alla audience di

Vida, Marco Giròlamo

umanista italiano (Cremona 1485-Alba 1566). Si affermò come verseggiatore latino di squisita eleganza, con i poemetti Scacchia ludus e Bombycum libri duo. Le sue opere maggiori sono: Poeticorum libri tres (1527) e il poema Christias (1535), che volle essere un'Eneide cristiana. Scrisse anche un trattato politico, De rei publicae dignitate (1555), e le Constitutiones synodales (1568), tipico esempio della letteratura tridentina.

Media


Non sono presenti media correlati