Questo sito contribuisce alla audience di

Vigeland, Gustav

scultore norvegese (Mandal 1869-Oslo 1943). Gli insegnamenti di A. Rodin a Parigi (1892-93) furono determinanti per la sua formazione, iniziata a Oslo con B. L. Bergslien e M. S. Keibrock. Dopo aver esordito in Norvegia con le statue gotiche per la restaurata cattedrale di Trondheim, Vigeland iniziò ad affermare un proprio stile originale agli inizi del Novecento, con una serie di ritratti (di B. Bjørnson, H. Ibsen ecc.) e di monumenti (a N. A. Abel, a L. van Beethoven, a H. A. Wergeland). Del 1906 è il primo bozzetto della grandiosa opera che rese celebre l'artista, la fontana di Frognerpark a Oslo (dove Vigeland aveva il suo studio, poi divenuto Vigelandsmuseet), la cui realizzazione fu attuata solo dopo decenni di contrasti e fu ultimata dopo la morte dell'artista. Il complesso, in granito e in bronzo, comprende un ponte, una vasca e una scala monumentale che sfocia in uno spiazzo circolare dominato da un obelisco, il Vigelandsannelegget, su cui figurano scolpite ad altorilievo oltre un centinaio di forme umane.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti