Questo sito contribuisce alla audience di

Villa, Clàudio

nome d'arte del cantante italiano di musica leggera Claudio Pica (Roma 1926-Padova 1987). Da ragazzo ebbe alcune lezioni di canto lirico; iniziò a cantare alla radio nel 1946, cogliendo subito il successo come interprete di canzoni melodiche, con fioriture da stornellatore (Serenata celeste, La canzone del mare), nonostante che, per una giovanile tubercolosi, dovesse cantare con un solo polmone. Guarito, divenne ancor più potente nell'emissione vocale e raggiunse l'apice della sua carriera (Mamma, Luna rossa, Binario, Il pericolo numero uno, Buongiorno tristezza, Corde della mia chitarra, Granada), trionfando ripetutamente al Festival di Sanremo e a Canzonissima. Fu soprannominato “il reuccio della canzone”.

Media


Non sono presenti media correlati