Questo sito contribuisce alla audience di

Villeneuve

comune della Valle d'Aosta (11 km da Aosta), 670 m s.m., 8,90 km², 1082 ab. (villeneuveins), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro della valle posto alla confluenza della val di Rhêmes e della Valsavarenche; è compreso nel Parco Nazionale del Gran Paradiso. Nel Medioevo fece parte della signoria di Châtel-Argent e poi di quella di Saint-Pierre; nel 1605 passò ai Roncas, quindi sotto la diretta giurisdizione dei Savoia. Si chiamò Villanova Baltea dal 1928 al 1946.§ L'abitato conserva tracce di uno dei più antichi castelli della valle, lo Châtel-Argent (sec. XII), di cui rimangono, in posizione isolata, un torrione cilindrico e i ruderi delle mura. Presso il cimitero, su uno sperone roccioso a strapiombo sulla Dora Baltea, è l'antica parrocchiale di Santa Maria (sec. XI), con campanile romanico alleggerito da monofore, bifore e trifore. La parrocchiale di San Biagio è del 1782 e conserva un prezioso reliquiario quattrocentesco. A N dell'abitato si eleva la trecentesca torre Colin.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, foraggi), l'allevamento bovino e l'industria, attiva nei settori edile e dei materiali da costruzione. Completano il quadro economico l'artigianato del legno (mobili) e della ceramica e il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati