Questo sito contribuisce alla audience di

Vita quotidiana cóme rappresentazióne, La-

opera di Erving Goffman pubblicata in edizione originale nel 1959 con il titolo The Presentation of Self in Everyday Life e in traduzione italiana nel 1969. In quest'opera il sociologo americano analizza il vissuto sociale quotidiano, anche nelle sue più elementari espressioni, attraverso l'uso originale della prospettiva della rappresentazione teatrale. Egli cioè prende in esame il modo in cui un individuo, nelle situazioni normali della sua vita di lavoro, di affetti, di vicinato, si presenta a gli altri, agisce e controlla le reazioni degli interlocutori come se il tutto si svolgesse su un palcoscenico. È un metodo molto particolare, del quale lo stesso Goffman individua le carenze, ma che alla fine fornisce uno schema nel quale i frammenti delle esperienze vissute sono coerentemente ricomposti e che può quindi rivelarsi uno strumento efficace per svelare la trama più nascosta delle relazioni sociali.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti