Questo sito contribuisce alla audience di

Viviani, Vincènzo

fisico e matematico italiano (Firenze 1622-1703). Discepolo (1639-42) di Galileo, con il quale collaborò nello studio delle leggi di caduta dei gravi, e membro dell'Accademia del Cimento, compì importanti ricerche sulla propagazione del suono e sulla dilatazione termica dei corpi. La sua opera maggiore consistette nella ricostruzione, in base alle indicazioni di Pappo, del V libro delle Sezioni coniche di Apollonio che pubblicò nel 1659 (De maximis et minimis geometrica divinatio in quintum conicorum Apollonii Pergaei). Il ritrovamento dell'opera originale, tradotta due anni più tardi dal Borelli, confermò la fedeltà del lavoro di Viviani. Ricostruì e pubblicò, nel 1702, anche l'opera di Aristeo il Vecchio dal titolo Luoghi solidi.

Finestra di Viviani

Curva sghemba di quart'ordine e di prima specie ottenuta dall'intersezione di una sfera con un cilindro rotondo avente il diametro uguale al raggio della sfera; il centro della sfera sta sulla superficie del cilindro. È quindi una ciclocilindrica con raggio della sfera uguale al diametro del cilindro.

Media


Non sono presenti media correlati