Questo sito contribuisce alla audience di

Volùpia

dea romana di cui si sa soltanto che aveva un altare nella Curia Acculeia e che in quell'altare si sacrificava alla dea Angerona il giorno dei Divalia (21 dicembre). La connessione con Angerona era interpretata dagli antichi come una relazione tra “piacere” (voluptas, a cui facevano risalire il nome di Volupia) e “dolore” (angor, a cui riferivano il nome di Angerona).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti