Questo sito contribuisce alla audience di

Vossler, Karl

linguista e filologo tedesco (Hohenheim 1872-Monaco di Baviera 1949). Professore nelle università di Heidelberg, Würzburg, Monaco, ispirandosi alla concezione idealistica, in particolare alle teorie estetiche di B. Croce (nel 1851 fu pubblicato il Carteggio Croce-Vossler), considera il linguaggio “creazione teoretica individuale e artistica” e vede nella stilistica, in quanto studio dei procedimenti espressivi individuali, la vera scienza del linguaggio. Fra le sue opere: Positivismus und Idealismus in der Sprachwissenschaft (1904; Positivismo e idealismo nella scienza del linguaggio), Frankreichs Kultur und Sprache (1929; Civiltà e lingua di Francia). Rappresentante della critica formale-estetica, dedicò molti lavori alla letteratura italiana, tra cui una Italienische Literaturgeschichte (1900; Storia della letteratura italiana), uno studio sulla filosofia dello stil novo (1904), un commento alla Divina Commedia (1907-10), uno a Leopardi e uno agli scrittori del primo Novecento. Fu anche studioso di J. Racine e del Siglo de Oro spagnolo.

Media


Non sono presenti media correlati