Questo sito contribuisce alla audience di

Vyšinskij, Andrej Januarevič

uomo politico vissuto in epoca sovietica (Odessa 1883-New York 1954). Ex menscevico, divenne dal 1920 strenuo difensore del nuovo regime. Giurista, procuratore generale dell'Unione Sovietica, fu il pubblico accusatore nei grandi processi staliniani del 1936-38. Al tempo della seconda guerra mondiale diede prova delle sue qualità di negoziatore: a Riga, nel 1940, provocò la caduta del governo lettone e l'annessione della Lettonia all'URSS; a Bucarest nel 1947 costrinse all'abdicazione re Michele e aiutò validamente la nascente repubblica democratica. Rappresentò l'URSS nelle conferenze di Mosca, di Parigi e di Belgrado (1948). Nel 1949 sostituì Molotov come ministro degli Esteri e nel 1953 divenne rappresentante dell'Unione Sovietica all'ONU

Media


Non sono presenti media correlati