Questo sito contribuisce alla audience di

Walton, Izaak

scrittore inglese (Stafford 1593-Winchester 1683). Commerciante in ferramenta, privo di una vera e propria educazione letteraria, figura semplice e lieta che conserva il suo tranquillo ottimismo nel periodo più burrascoso della storia inglese, Walton sfugge a qualsiasi classificazione anche temporale: data la sua longevità spazia dall'età elisabettiana fino alla Restaurazione. Fu amico di John Donne, sir Henry Wotton, Richard Hooker, George Herbert, ai quali dedicò deliziose biografie ispirate all'intimità del legame personale più che a una coscienziosa ricostruzione di fatti. Il suo nome è tuttavia soprattutto legato a The Compleat Angler (1653; Il perfetto pescatore), uno dei libri di maggior successo della letteratura inglese (oltre 300 edizioni in tre secoli) per il senso di misura, l'immediatezza e la spontaneità dello stile che lo resero comprensibile a ogni stato sociale e ne rendono la lettura piacevole e stimolante ancora oggi. È un trattatello sulla pesca in forma di dialogo tra Piscator (il pescatore), Venator (il cacciatore) e Auceps (l'uccellatore), con numerose digressioni: squarci paesaggistici e poetici, considerazioni morali e notazioni di costume, improntate a un piacevole realismo, a un sereno spirito religioso e a un'ottimistica visione della vita.