Questo sito contribuisce alla audience di

Wang Kŏn

re coreano (878-943). All'inizio semplice capitano di una fazione capeggiata da Kung Ye, del regno di Silla, idolatrato dai suoi soldati, gli fu facile impossessarsi del potere nel 935 dopo aver sconfitto anche un avventuriero di nome Kyŏn Hŏn che si era a sua volta proclamato re. Fondatore della dinastia Koryŏ (918-1392), stabilì la sua capitale a Songdo (successivamente Kaesŏng) spostando così a Nord, dopo secoli, il centro della sfera politica del Paese. Sovrano illuminato, buddhista convinto, Wang Kŏn prese la Cina a modello sia politico sia amministrativo.