Questo sito contribuisce alla audience di

Warren, Earl

giurista statunitense (Los Angeles 1891-1974). Governatore della California dal 1943 al 1953, nel 1948 fu candidato repubblicano per la vicepresidenza, ma fu battuto. Nel 1953 il presidente D. D. Eisenhower lo nominò presidente della Corte Suprema, carica che tenne sino al 1969. Concorse così a molte e importanti decisioni tra cui quella del 1954 (che lo rese famoso) sull'incostituzionalità della segregazione razziale nelle scuole. Nel 1963 il presidente L. B. Johnson lo pose alla testa di una commissione di sette membri per investigare sull'assassinio di J. F. Kennedy. Il Rapporto Warren, pubblicato l'anno seguente, attribuì la responsabilità al solo L. H. Oswald, suscitando perplessità e critiche non ancora cessate.