Questo sito contribuisce alla audience di

Waterloo, battaglia di-

"Per la battaglia di Waterloo vedi cartine al lemma del 20° volume." scontro avvenuto il 18 giugno 1815 "Vedi cartine storiche vol. 22, pag. 461" nella piana che separa il rilievo di Mont-Saint-Jean-Waterloo (dove era il quartier generale inglese) dalla collina della Ressommé e da La-Belle-Alliance (dove erano acquartierati i francesi). Il 16 giugno a Ligny, Napoleone aveva battuto i prussiani di G. Blücher affidando poi a Grouchy l'inseguimento. Egli si diresse contro gli inglesi accampati in un arco situato tra il bosco d'Ohain, il villaggio di Braine-l'Allend e la foresta di Soignies. Tutta la notte del 18 piovve per cui l'imperatore dovette differire l'attacco sino alle 11,30. Questo fatto, unitamente al fallimento della missione di Grouchy (per cui i prussiani poterono ricostituire le proprie forze e accorrere in tempo sul campo di battaglia), furono tra le cause principali della sconfitta. Occorre aggiungere che Wellington (che fu da allora chiamato il duca di ferro) seppe organizzare una difesa efficientissima nonostante i furiosi attacchi di Ney. L'arrivo, nel tardo pomeriggio, delle forze fresche di Blücher decise le sorti della battaglia nonostante l'eroica resistenza della Guardia che alle 9 di sera si batteva ancora. Napoleone lasciò allora il comando dirigendosi a Genappe per raggiungere Parigi. Era la fine dell'Impero.