Questo sito contribuisce alla audience di

Wessel, Johan Herman

poeta e autore teatrale norvegese (Vestby, Akershus, 1742-Copenaghen 1785). Al teatro, oltre a un paio di commedie di modesto rilievo, diede la fortunatissima opera comica Amore senza calze, il cui testo – edito nel 1772 – venne musicato dall'italiano Scalabrini e rappresentato nel 1773. Parodia della tragedia Zarina di Nordahl Brun e più in generale della tragedia francese con i suoi conflitti di sentimenti, l'opera contribuì molto al rinnovamento del teatro danese. Come poeta, diede il meglio di sé nel poemetto Eccidio di cani (1784), cui seguirono Il magnano e il fornaio, La forchetta, Il gentiluomo, ecc. Abbastanza popolari anche i suoi Racconti comici (1784-85).

Collegamenti