Questo sito contribuisce alla audience di

Whittier, John Greenleaf

poeta statunitense (Haverhill, Massachusetts, 1807-Hampton Falls, New Hampshire, 1892). Fin dall'inizio della sua attività diede prova di uno spirito democratico e libertario, battendosi per le tesi abolizionistiche. Il tema della libertà nelle sue varie forme costituisce con quello della natura (vista sovente in chiave religiosa) il nucleo centrale della sua visione poetica, influenzata anche dai romantici inglesi (fu uno dei cosiddetti “Poeti Bramini”) e in particolare da W. Wordsworth. Questa duplicità di ispirazione affiora nei titoli stessi delle sue principali opere di poesia: da Voices of Freedom (1846; Voci di libertà) a Songs of Labor (1850; Canti del lavoro), dalle giovanili Legends of New England in Prose and Verse (1831) alle più mature Home Ballads and Poems (1860; Ballate e poesie di casa). Whittier scrisse anche una serie di interessanti saggi critici, raccolti nel 1950 con il titolo Whittier on Writers and Writing.