Questo sito contribuisce alla audience di

Wiene, Robert

regista cinematografico tedesco (Sasku, Sassonia, 1881-Parigi 1938). Proveniente dal teatro, dopo un'attività anonima intrapresa per lo schermo nel 1914 ebbe la ventura, nel 1919, di dirigere Il gabinetto del dottor Caligari, cui legò il suo ricordo. Della lezione espressionista derivata da quella esperienza di gruppo cercò comunque di approfittare nei film successivi, fornendo un apporto forse più personale in Raskolnikow (1923), da Delitto e castigo di F. Dostoevskij. Legato sempre ai grandi attori e scenografi del tempo, ottenne dallo stesso autore, H. von Hoffmannsthal, la sceneggiatura della cineoperetta Il cavaliere della rosa (1926). Esule all'avvento del nazismo, supervisionò in Gran Bretagna il singolare The Robber Symphony (1935) del suo ex interprete F. Feher (il “pazzo” del Caligari) e morì in Francia durante le riprese di Ultimatum (1938) interpretato da E. Stroheim.