Questo sito contribuisce alla audience di

Wolff, Karl

generale tedesco (Darmstadt 1900-Rosenheim 1984). Ufficiale delle SS e stretto collaboratore di H. Himmler anche nei massacri di ebrei in Europa orientale (che nel 1962 gli valsero una condanna a 15 anni di prigionia), nell'estate 1943 assunse il comando delle SS e delle forze di polizia tedesche in Italia, con la responsabilità specifica dell'ordine nelle retrovie, del controllo della Repubblica di Salò e della repressione antipartigiana. Il 29 aprile 1945 firmò la resa delle forze tedesche in Italia, insieme al generale H. Vietinghoff.