Questo sito contribuisce alla audience di

X-SAR

sigla dell'inglese X-band Sinthetic Aperture Radar, radar ad apertura sintetica in banda X, nato dalla collaborazione delle agenzie spaziali di Italia (ASI) e Germania (DARA). Insieme al gemello SIR-C (Spaceborne Imaging Radar in banda C), sviluppato dalla NASA, è stato sperimentato con successo nelle missioni SIR-C/X-SAR effettuate a bordo della navetta spaziale Endeavour nell'aprile e nell'ottobre 1994. Gli incoraggianti risultati ottenuti (importanti scoperte archeologiche e geologiche, monitoraggio dei rischi derivanti da un'eruzione vulcanica, immagini radar tridimensionali, ecc.) hanno portato al riutilizzo della tecnologia SIR-C/X-SAR nella successiva missione SRTM (Shuttle Radar Topography Mission), effettuata nel 2000 sempre a bordo di una navetta spaziale Endeavour e finalizzata alla mappatura tridimensionale di quasi tutta la superficie terrestre.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti