Questo sito contribuisce alla audience di

Yašt

inni contenuti nell'Avestā. Ogni Yašt è rivolto a un'entità (yazada) oggetto di culto. In origine si avevano 30 Yašt, uno per ogni giorno del mese; oggi ne restano 21. Lo scopo degli Yašt è di fondare la legittimità del culto di esseri diversi dal dio unico Ahura Mazdā (in quanto la loro venerazione appare ordinata dallo stesso Ahura Mazdā) e di evocare i destinatari del culto al momento dell'azione sacrificale.

Media


Non sono presenti media correlati