Questo sito contribuisce alla audience di

Zápotocký, Antonín

uomo politico ceco (Zákolany 1884-Praga 1957). Nel 1922 divenne segretario generale del Partito Comunista Cecoslovacco e nel 1925 deputato. Durante il tentativo di passare la frontiera nel 1939 fu arrestato e mandato in campo di concentramento da dove ritornò nel 1945. Eletto presidente dei sindacati, nel 1948 divenne primo ministro e nel 1953 presidente della Repubblica.

Media


Non sono presenti media correlati