Questo sito contribuisce alla audience di

Zòo di vétro

(The Glass Menagerie). Dramma in 2 atti di Tennessee Williams, rappresentato a Chicago nel 1944. Strutturato come una serie di flashbacks, rievoca la sera in cui Tom (il narratore) porta a casa un giovane collega d'ufficio come possibile corteggiatore della timida e claudicante sorella (tutta dedita ai suoi animaletti di vetro), salvo scoprire che questi è già fidanzato con un'altra. Il tema è, come spesso in Williams, il violento impatto della realtà su un fragile mondo di sogni. Ma qui la catastrofe assume toni intimistici e l'intera opera, soffusa di un lirismo tenero e sottile, è forse la più convincente dell'intero suo teatro. Numerose le rappresentazioni in tutto il mondo: si ricorda quella allestita da L. Visconti nel 1947 con la compagnia Morelli-Stoppa e T. Pavlova. Nel 1950 ne trasse un film I. Rapper, interpreti G. Lawrence, J. Wyman, A. Kennedy e K. Douglas.

Media


Non sono presenti media correlati