Questo sito contribuisce alla audience di

Zòrzi, Bartolomèo

poeta veneziano in lingua provenzale (Venezia ca. 1230-Morea fine del sec. XIII). Forse mercante, fu catturato in mare dai Genovesi e tenuto prigioniero almeno fino al 1270. Scrisse durante la prigionia il più noto dei diciotto componimenti che di lui ci rimangono, un serventese politico in difesa di Venezia indirizzato contro il trovatore genovese Bonifazio Calvo.

Media


Non sono presenti media correlati