Questo sito contribuisce alla audience di

Zagarise

comune in provincia di Catanzaro (30 km), 581 m s.m., 48,79 km², 1889 ab. (zagaritani), patrono: san Pancrazio (9 luglio).

Centro posto nella fascia collinare presilana, digradante verso il golfo di Squillace; è compreso nel Parco Nazionale della Sila. Fondato forse dai profughi di Barbaro, che tentavano di sfuggire all'epidemia di peste (fine sec. XIV), seguì le vicende storiche di Belcastro fino al 1669, quando divenne possesso dei Perrone. In seguito appartenne ai Le Piane (1788) e ai De Dominicis (1798). Fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1783.§ La parrocchiale dell'Assunta, rifatta su quella originaria dopo il terremoto e ancora rimaneggiata nell'Ottocento, conserva la facciata in granito silano, con un grande portale ogivale sormontato da rosone a colonnine (1521). La chiesa del Ritiro (detta anche del Rosario), originaria del sec. XV, presenta elementi architettonici dei sec. XVI-XVII; vicina è la torre normanna.§ L'economia si basa sullo sfruttamento dei boschi (legname e castagne), sull'allevamento (bovini, caprini e ovini) e sull'agricoltura (ortaggi, olive, grano e uva).

Media


Non sono presenti media correlati