Questo sito contribuisce alla audience di

Zaghlūl Saʽad Pascià

uomo politico egiziano (Ibian 1860-Masgid Wasīf 1927). Principale esponente del Partito nazionalista si batté per l'indipendenza del suo Paese. Arrestato più volte e deportato, rientrò in patria nel gennaio 1924 dopo la promulgazione della nuova Costituzione. Eletto presidente del Consiglio, tentò, senza successo, un accordo con la Gran Bretagna. Fu poi presidente della nuova Camera dei Deputati.

Media


Non sono presenti media correlati