Questo sito contribuisce alla audience di

Zamoyski, Jan

uomo politico polacco (Skokówka 1542-? 1605). Dopo gli studi a Parigi e a Strasburgo, tornò in patria (1565) e divenne segretario del re Sigismondo Augusto. La sua intelligenza politica e la sua energia si manifestarono nei tre interregni che si succedettero a breve distanza l'uno dall'altro. Nel primo (1572-73), riuscì a far eleggere Enrico di Valois in funzione antiasburgica; nel secondo (1573) fece trionfare il suo candidato, il principe transilvano Stefano Báthory che lo nominò cancelliere (1578) ed etmano della corona (1581), lo utilizzò nella lotta contro la Russia di Ivan il Terribile e tenne in gran conto i suoi consigli. Nel terzo interregno (1587), appoggiò Sigismondo Vasa figlio del re di Svezia, sgominando il partito asburgico guidato dagli Zborowski. Umanista e mecenate, fu un eccellente amministratore dei suoi beni, che ampliò in modo straordinario, facendo di Zamość una città degna del Rinascimento italiano. Vi fondò pure (1595) l'Accademia Zamoyska.

Media


Non sono presenti media correlati