Questo sito contribuisce alla audience di

Zandonài, Riccardo

compositore e direttore d'orchestra italiano (Sacco di Rovereto, Trento, 1883-Pesaro 1944). Allievo di P. Mascagni al liceo musicale di Pesaro, si affermò con le opere Il grillo del focolare (1907), composta per l'editore Ricordi, Conchita (1911) e Francesca da Rimini (1914), giudicata il suo capolavoro, cui fece seguire Giulietta e Romeo (1922), I cavalieri di Ekebu (1925), Giuliano (1928), Una partita (1933), La farsa amorosa (1933). Le sue opere, influenzate dal verismo, costituiscono una sintesi di forme tradizionali e moderne e presentano un'orchestrazione molto raffinata. Compose inoltre poemi sinfonici (tra cui Primavera in Val di Sole, 1914-15, Patria lontana, 1917-18, Fra gli alberghi delle Dolomiti, 1929), concerti, musica sacra e musica per film. Fu anche direttore d'orchestra e direttore del Conservatorio di Pesaro (dal 1940).

Media


Non sono presenti media correlati