Questo sito contribuisce alla audience di

Zick, Januarius

pittore e architetto tedesco (Monaco 1730-Ehrenbreitstein 1797). Formatosi nella bottega del padre Johannes (1702-1762), tra il 1757 e il 1758 soggiornò a Parigi, dove fu attratto dalla pittura olandese e da Watteau, e a Roma, dove ebbe contatti con Mengsilitosi nel 1762 a Ehrenbreitstein (Coblenza), lavorò in Svevia e in Baviera come frescante (chiesa del convento di Wiblingen, castelli di Coblenza e di Magonza), secondo uno stile barocco nelle invenzioni prospettiche, ma già aperto al gusto classicheggiante, specie nella ritrattistica, genere in cui l'artista lasciò meglio il segno della sua personalità. Nella pittura di cavalletto trattò anche scene di genere e temi sacri.

Media


Non sono presenti media correlati