Questo sito contribuisce alla audience di

Zuloaga y Zabaleta, Ignacio

pittore spagnolo (Éibar, Guipúzcoa, 1870-Madrid 1945). Proveniente da una famiglia di noti cesellatori e ceramisti, Zuloaga y Zabaleta si formò studiando i grandi maestri della pittura spagnola, in particolare El Greco. Dal 1890 soggiornò a Parigi (dove ritornò poi frequentemente) a contatto con i simbolisti, che non ebbero tuttavia influenza sulla sua formazione, sensibile piuttosto alla pittura di Manet e di Courbet, come appare in alcuni ritratti (Ritratto di Maurice Barrès, 1913, Parigi, Musée d'Orsay). Di rigorosa impostazione ottocentesca la pittura di Zuloaga y Zabaleta, volta a illustrare i temi tradizionali del folclore spagnolo, si affermò attraverso le grandi esposizioni internazionali, dove corrispose al gusto dell'arte ufficiale del tempo. Tra le sue opere Dona Mercedes, La nana (Parigi, Musée d'Art Moderne), Cristo morente (Madrid, Museo de Arte Moderno).

Media


Non sono presenti media correlati