Questo sito contribuisce alla audience di

Zurìgo (cantóne)

(tedesco Zürich). Cantone della Svizzera nordorientale, 1729 km², 1.272.590 ab. (stima 2006), 736 ab./km², capitale: Zurigo. Confini: cantoni di Sciaffusa (N), Turgovia (NE), San Gallo (E), Schwyz (S), Zug (S), Argovia (W); Germania (N).

Il cantone, è tra i più densamente popolati della Confederazione, è situato sull'Altopiano Svizzero a N delle Alpi. Il territorio, ondulato e boscoso, è attraversato dai fiumi Sihl, Limmat, Glatt, Töss e Thur, tutti tributari del Reno, che fanno del cantone un territorio ricco di valli adatte all'uso agricolo. I principali bacini lacustri sono il di Zurigo, il Greifensee e il Pfäffiker See. I maggiori rilievi si trovano nell'estremo SE e NW del cantone (la vetta più alta è il Höhrohnen). La popolazione, di lingua tedesca e religione protestante, ha fatto registrare, nella seconda metà del sec. XX, un incremento pari al 75%, di quasi 15 punti superiore al dato complessivo della Svizzera. Attività economiche fondamentali sono l'agricoltura (cereali, frutta, vite, ortaggi), diffusa a N e E, l'allevamento bovino e suino, lo sfruttamento del bosco e soprattutto l'industria manifatturiera (macchinari, carta), ubicata nella capitale e nelle città di Winterthur, Dietikon, Uster, Dübendorf, Wädenswil, Kloten, Horgen, Illnau e Küsnacht. La città di Zurigo, importante centro bancario e assicurativo, assume un ruolo fondamentale per l'economia del cantone e della Svizzera intera.§ Il cantone entrò a far parte della Confederazione Elvetica nel 1351 come quinto stato confederato; la città di Zurigo fu il centro della riforma protestante con H. Zwingli. Il cantone fu ricostituito, pur restando sotto l'influenza francese, nel 1803 con l'atto di mediazione napoleonico. Una nuova costituzione è stata introdotta nel 2006 a seguito di un referendum tenutosi nel febbraio 2005. Fino ad allora era rimasta in vigore la costituzione originale del 1869.

Media

Cantone di Zurigo.