Questo sito contribuisce alla audience di

abiurare

(ant. abbiurare), v. tr. e intr. [sec. XIV; dal latino abiūrāre, negare con giuramento]. Propr., compiere in presenza di superiori ecclesiastici l'atto dell'abiura: “Tre volte abiurò la sua sconsigliata eresia” (Segneri). Per estensione, rinunciare, ritrattare: abiurare al mondo, alla carne; abiurare un giuramento; abiurare una teoria, una fede.

Media


Non sono presenti media correlati