Questo sito contribuisce alla audience di

acquacoltura o acquicoltura

sf. [da acqua+coltura]. Complesso di interventi effettuati sull'ambiente acquatico (in particolare marino) allo scopo di accrescere la produzione di materiali organici. Estensivamente, comprende il controllo sulla riproduzione della fauna ittica, o piscicoltura (pratica, peraltro, già nota fin dal secolo XVIII), la vallicoltura, l'ostricoltura, la mitilicoltura, ecc. L'acquacoltura ha accresciuto negli ultimi anni la sua importanza per la necessità di adeguare l'offerta di prodotti ittici all'incremento della domanda. I sistemi di allevamento sono detti in estensivo (lavoro a basso costo, grandi specchi d'acqua ma limitate disponibilità di capitali) o in intensivo (costo del lavoro e del terreno più elevato rispetto al capitale).

Media


Non sono presenti media correlati