Questo sito contribuisce alla audience di

acutézza

sf. [sec. XIV; da acuto].

1) Qualità dell'essere acuto (specialmente fig.): acutezza della vista, della voce; “provai una spinta ad agire per l'acutezza stessa del dolore” (Moravia); acutezza sensoriale, lo stesso che acuità sensoriale; acutezza d'ingegno, perspicacia, prontezza intuitiva.

2) In acustica, carattere soggettivo di un suono di frequenza elevata.

3) In fisica: acutezza di risonanza, espressione usata per caratterizzare il comportamento di un sistema risonante al variare della frequenza (vedi risonanza). In elettronica, l'acutezza di risonanza è usualmente espressa quantitativamente dal fattore di qualità Q: tale fattore misura la qualità di accumulo dell'energia di un circuito e di un'apparecchiatura ed è definito, salvo una costante di proporzionalità, come il rapporto fra l'energia accumulata e l'energia dissipata in condizioni standard (ingresso sinusoidale stazionario alla frequenza di risonanza).

Media


Non sono presenti media correlati