Questo sito contribuisce alla audience di

adrianèo

agg. [da Adriano]. Relativo all'imperatore romano Adriano e ai suoi tempi: periodo adrianeo.

Arte adrianea. L'arte del periodo di Adriano (117-138) è legata alla cultura ellenizzante dell'imperatore. Artisti di Grecia e Asia Minore (Scuola di Afrodisia) lavorarono a Roma; adrianee sono molte copie di famose statue greche. La scultura si ispira a modelli greci (classicismo adrianeo) anche nei rilievi “storici” (medaglioni rotondi con scene di caccia e offerte alla divinità oggi inseriti nell'Arco di Costantino) e nella figura di Antinoo, il favorito dell'imperatore divinizzato dopo la morte. Nelle pitture, piccoli paesaggi sono inseriti in ampie campiture di colore; accanto ai mosaici policromi si diffondono quelli figurati in bianco e nero. Romana come concezione e struttura, talora greca nelle decorazioni, è l'architettura, in cui la miglior conoscenza dell'uso del calcestruzzo consente costruzioni più complesse. Se la cupola adrianea del Pantheon ha un precedente minore nella Domus Aurea neroniana, nella villa presso Tivoli in cui Adriano sbizzarrì la sua fantasia di architetto, si anticipano le soluzioni dell'architettura posteriore, particolarmente termale. Il gusto per la grandiosità è evidente nel tempio di Venere a Roma presso il Foro, nel Mausoleo (Mole Adriana, oggi Castel Sant'Angelo), nel tempio di Giove Olimpico di Atene.

Media


Non sono presenti media correlati