Questo sito contribuisce alla audience di

aeromodèllo

sm. [sec. XX; aero-+modello]. Modello in scala ridotta di un aeromobile che, se provvisto di propulsore in miniatura, può essere in grado di volare (vedi aeromodellismo). Particolari tipi di aeromodelli possono essere considerati quelli realizzati dalle ditte costruttrici di aerei per studiare nelle gallerie del vento le caratteristiche dei prototipi in progetto. Gli aeromodelli riconosciuti per l'attività sportiva nazionale comprendono: aeromodelli ad ala fissa, elicotteri, veleggiatori, aeromodelli con motore, idromodelli, facenti parte di varie categorie. Per la costruzione degli aeromodelli il materiale più usato è il legno di balsa, che serve per la realizzazione dello scheletro, sul quale si stende una carta speciale (e talvolta seta) che, con adatta verniciatura, diviene robusta e impermeabile. Per gli elementi di forza si usano altre essenze (pioppo, tiglio, faggio, compensato di betulla); per le giunzioni, il castello motore, ecc. si impiegano alluminio, acciaio e leghe leggere. Sono molto diffuse scatole di montaggio di aeromodelli, disegni in scala di prototipi da riprodurre, micromotori adatti a vari tipi di aeromodello.

Media


Non sono presenti media correlati