Questo sito contribuisce alla audience di

aggètto

sm. [sec. XV; latino adiectus, pp. di adicĕre, aggiungere].

1) Genericamente ogni elemento che sporge dal filo del muro di facciata rispetto alle parti adiacenti e anche la misura dello stesso secondo un piano orizzontale. Specificamente si tratta di elementi portati (cornici, mensole, balconi), di solito di modeste dimensioni, sovrastanti alle parti portanti. Le moderne tecnologie dell'acciaio, del legno lamellare e del cemento armato precompresso consentono di ottenere elementi aggettanti o a sbalzo (tettoie, terrazzi, ecc.) anche di ragguardevoli dimensioni. Le parti aggettanti giocano un ruolo notevole per gli effetti plastici e chiaroscurali dell'architettura. Per estensione, nel linguaggio alpinistico, sporgenza di una parete rocciosa.

2) In geometria descrittiva, termine talvolta usato nella proiezione di Monge per indicare la distanza orientata di un punto dal piano verticale.

3) In geomorfologia, si chiama costiero un accumulo detritico nel mare antistante alla costa dovuto all'incontro di due direzioni di trasporto detritico opposte l'una all'altra (famoso è l'aggetto costiero di Capo Peloro, sullo stretto di Messina).

Media


Non sono presenti media correlati