Questo sito contribuisce alla audience di

al-Ash'arī, Abu'l-Hasan

teologo musulmano (Bassora 873-Baghdad 936). Cresciuto alla scuola di al-Jubbai, illustre maestro mutazilita, si rivelò abilissimo nelle controversie in difesa del mutazilismo. A quarant'anni si convertì improvvisamente all'ortodossia e divenne avversario acerrimo del razionalismo mutazilita. Non rinunciò però completamente al suo razionalismo, che si rivela sia nella concezione del paradiso sia nella dottrina degli attributi di Dio. Dove invece al-Ash'arī supera per intransigenza gli stessi tradizionalisti è nel problema della predestinazione, che egli formula in un determinismo rigidissimo: Dio non solo crea l'uomo, ma anche le sue azioni; potenza, scelta, atto nell'uomo sono opera di Dio. Di conseguenza l'unica causa di tutto e l'unica legge dell'universo è Dio. In tal modo al-Ash'arī dava all'ortodossia tradizionale maggiori motivi di credibilità e faceva prevalere il metodo della dogmatica speculativa.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti