Questo sito contribuisce alla audience di

al-Mālikī, Nūrī Kāmil

uomo politico iracheno (al-Hindiyya 1950). È conosciuto anche con lo pseudonimo di Jawād. Laureatosi in lingua araba all'Università di Baghdād, ha aderito fin da giovane al partito islamico Da'wa. Musulmano sciita, venne condannato all'esilio dal regime di S. Hussein e visse in Iran e in Siria, presiedendo il Comitato d'azione congiunta, una coalizione di oppositori al regime iracheno, embrione del successivo Congresso nazionale iracheno, appoggiato dagli Stati Uniti. Rientrato in Iraq dopo la caduta di S. Hussein, al-Maliki è stato eletto nel 2005 all'Assemblea nazionale transitoria partecipando alla stesura della bozza della Costituzione. Nel 2006, al-Maliki è stato chiamato dal presidente della Repubblica J. Talabānī perché diventasse primo ministro.