Questo sito contribuisce alla audience di

alternato

agg. [sec. XV; pp. di alternare]. Che si ripete in successione alterna: coro alternato; rima alternata, di una strofa in cui i versi dispari rimano coi dispari e i pari coi pari. § In matematica, riferito a funzione periodica f(t) – cioè a funzione che ritorna ad assumere dopo un tempo definito T, periodo, gli stessi valori del ciclo precedente: f(t)=f(t+T)il cui valore medio, calcolato in un periodo T è nullo. Particolari funzioni alternate sono le funzioni sinusoidali, f(t)=sin t, f(t)=cos t. In fisica sono importanti le grandezze (grandezze alternate) la cui variazione può essere rappresentata mediante funzioni alternate; sono grandezze alternate, per esempio, le correnti e le tensioni alternate. Per estensione sono dette alternate anche le funzioni e le grandezze periodiche in cui la variabile indipendente x non è il tempo, ma per le quali è sempre

La definizione di funzione alternata data sopra implica che le aree comprese tra la porzione di curva rappresentativa al di sopra dell'asse delle ascisse, t o x, siano uguali a quelle al di sotto, ma non necessariamente che abbiano la stessa forma, ovvero che siano simmetriche le une delle altre rispetto all'asse; quando questo avviene si parla di funzioni alternate simmetriche.

Media


Non sono presenti media correlati